Chi siamo

Benvenuto sul nostro sito

la voce della luna/chi siamoL’Associazione è nata dalla volontà comune di un gruppo di psicologi e di un gruppo di professionisti di vario genere i quali, pur operando in diversi settori di intervento, si riconoscono ed identificano nell’idea comune di associarsi e coordinarsi per promuovere la divulgazione e la diffusione di una serie di strumenti che possono contribuire a migliorare la qualità della vita.

Che cosa intendiamo per “miglioramento della qualità della vita”?

L’Associazione ha un’idea ben precisa in merito a tale questione. I professionisti che ne fanno parte operano nel settore dell’intervento clinico, prendendo in carico svariate condizioni di malessere: Ritardo Mentale, Autismo, Disturbi dell’Attenzione, Disturbi del linguaggio, Disturbi dell’Apprendimento, Disturbi Affettivi, Attacchi di Panico, Alterazione del tono dell’umore ed altro. Lavorare in questo settore porta gli operatori a prendere contatto con la precarietà della quotidianità di chi è portatore di tali disturbi, ma anche di quanto è compromessa la qualità della vita dei loro familiari, impegnati nel costante e tortuoso percorso della “cura”. Tale consapevolezza ha fatto maturare nei membri dell’Associazione la volontà di lavorare per migliorare la qualità della vita dei propri utenti ma anche di chi, indirettamente ma in modo cosciente, è coinvolto e protagonista di un porcorso di aiuto che può senz’altro essere più dignitoso.

Ciò è cosa intendiamo per “miglioramento della qualità della vita”!

Coordinatore area clinica

Dottoressa Francesca Cangialosi


COSA FACCIAMO

_DSC0040 bisL’Associazione opera al fine di fornire strumenti per il cambiamento a singoli individui così come a sistemi complessi. La psicologia e la psicoterapia rappresentano il luogo privilegiato per favorire il cambiamento verso il miglioramento della qualità della vita.

Interviene per aiutare l’individuo bambino, adolescente o adulto, a sviluppare le proprie potenzialità affettive, cognitive e sociali ed a realizzare un’autonomia individuale. In particolare l’equipe psicologica interviene per realizzare la diagnosi ed il trattamento in bambini ed adolescenti che presentano, in particolare, un Disturbo Generalizzato dello sviluppo (per es. Autismo), ed in generale, i Disturbi della Prima Infanzia, Fanciullezza ed Adolescenza, attraverso strumenti come:

– l’analisi della domanda;

– la diagnosi:

– l’elaborazione di un piano di trattamento;

– la realizzazione del trattamento psicologico.

Accoglie famiglie che affrontano un momento di crisi evolutiva offrendo uno spazio di ascolto e di informazione, favorendo il recupero delle risorse e fornendo supporto emotivo nell’affrontare i cambiamenti.

Propone interventi diversificati di prevenzione e formazione fruibili da sistemi sociali che partecipano al benessere della famiglia e dell’individuo, quali la scuola e le aziende.

In particolare, l’Associazione opera all’interno delle scuole proponendo e realizzando Progetti di Formazione e di Intervento.

Organizza Corsi di Formazione per operatori sociali e personale sanitario e parasanitario


COSA E’ LA PSICOLOGIA

autismo1La risposta non è semplice e richiederebbe una trattazione lunga e complessa; quello che però si potrebbe cercare di capire è a cosa serve ed a chi può essere utile.

La psicologia è fatta fondamentalmente di metodi di misura (i cosiddetti test), di osservazione e analisi di individui, di anamnesi e colloqui. Lo scopo di questi strumenti è di aiutare lo psicologo ad intervenire per aiutare gli individui, i gruppi, le famiglie o le istituzioni a migliorare il proprio adattamento alla realtà. A questo punto occorre fare una distinzione tra le varie tipologie di applicazione della psicologia:

Alcuni psicologi si occupano di fare ricerca allo scopo di avvalorare teorie già esistenti o crearne di nuove, fornendo così un supporto sperimentale a tutte le altre branche di applicazione della psicologia.

• Alcuni psicologi lavorano all’interno o per conto di aziende ed istituzioni, vengono definiti “psicologi del lavoro” e fanno della psicologia uno strumento per migliorare la qualità della vita delle persone che lavorano o per aiutare le aziende ad ottimizzare le proprie risorse.

• Altri psicologi lavorano all’interno delle scuole e sono di aiuto agli insegnanti sia nella gestione della didattica che nella gestione di problemi personali e sociali di cui gli alunni possono essere portatori.

• Esistono poi gli psicologi che lavorano insegnando e formando altri psicologi così da fornire loro gli strumenti per utilizzare la psicologia.

• Ci sono psicologi che si occupano di prevenzione e che lavorano realizzando progetti sul territorio con l’obiettivo di creare le condizioni perché piccole o grandi comunità siano attrezzate a prevenire il disagio psicologico.

• Un’altra categoria, del tutto nuova, è quella degli psicologi che lavorano per aiutare le persone o le comunità che vivono situazioni di emergenza o di crisi, come catastrofi naturali e non.

Dulcis in fundo, esistono gli psicologi cosiddetti “clinici” che utilizzano gli strumenti che la psicologia offre per aiutare gli individui (persone singole, gruppi, famiglie) a migliorare il proprio livello di adattamento e la propria qualità della vita attraverso consulenze psicologiche e psicoterapia, affrontando anche sintomatologie specifiche di tipo psicopatologico (per esempio: depressione, sintomi d’ansia, patologie infantili, attacchi di panico, melanconia post-partum).


Associazione ONLUS

Diagnosi ed intervento psicologico e psicoterapeutico

Formazione

CURRICULUM VITAE

L’associazione “La Voce della Luna” è nata nel 2004, dalla volontà di un gruppo di psicologi e di professionisti di vario genere che si propongono di coordinarsi, al fine di promuovere la diffusione di una serie di strumenti utili al miglioramento della qualità della vita. L’associazione opera, in particolar modo, nell’VIII Municipio, contesto territoriale caratterizzato da rilevanti problematiche sociali.

L’Associazione offre servizi rivolti sia al singolo individuo che alla famiglia:

• Diagnosi,trattamento, prevenzione dei Disturbi dell’Infanzia, Fanciullezza e adolescenza

• Autismo

• Deficit di Attenzione e Iperattività

• Ritardo Mentale

• Disturbi dell’Apprendimento

• Disturbi della Comunicazione

• Consulenze psicologiche al singolo individuo, alla coppia e alla famiglia

• Psicoterapia individuale, di coppia e familiare

• Sostegno alla genitorialità

• Gruppi di auto-aiuto

• Logopedia

• Terapia Neuropsicomotoria

• Corsi di Formazione e Informazione

• Corsi per operatori, educatori e docenti.

L’equipe è composta da:

Psicoterapeuti

Psicologi

Neuropsichiatri Infantili

Logopedisti

Neuropsicomotricisti

 

Attività dell’Associazione

 

Dall’anno 2005 ad oggi sono stasi resi operativi progetti di volontariato, finanziati dai soci, quali:

 

• Progetto “Laboratorio Espressivo”: spazio di socializzazione e creatività rivolto a bambini dai 4 ai 12 anni.

• Progetto “Sportello di ascolto”: spazio gratuito di prima accoglienza e sostegno.

• Progetto “Consulenza per Adulti”: percorso di 12 sedute di consulenza rivolto ad adulti dai 18 anni in su.

• Progetto “Diagnosi in età evolutiva”: percorso di 7 sedute di valutazione psicodiagnostica per famiglie con bambini dai 3 ai 12 anni.

• Progetto “Genitori e figli: bisogno a confronto.”

• Progetto BES (bisogni educativi specifici).

 

Nell’arco dello stesso anno, allo scopo di promuovere i suddetti progetti, l’Associazione ha partecipato al “Mercatino dell’Antiquario…o quasi” nel Comune di Ciampino.

Durante l’anno 2006, l’Associazione ha approfondito legami professionali con scuole dell’infanzia ed elementari, ludoteche, chiese ed istituti privati, rendendo noti i progetti di volontariato in vigore dal 2005; inoltre, ha preso parte al programma “Leonardo da Vinci”, formando, in maniera volontaria e gratuita, studenti provenienti dall’Unione Europea.

Durante l’anno 2007, l’Associazione ha cambiato il Direttivo ed ha cominciato gradualmente ad aumentare il numero dei soci. Ha continuato la divulgazione dei progetti di volontariato, spostando l’attenzione verso una maggiore richiesta d’interventi nell’area della prima infanzia, fanciullezza e adolescenza.

Durante l’anno 2008 , si è impegnata in cooperazione con altre strutture, nella creazione di un progetto mirato all’organizzazione di gruppi di aiuto. Inoltre, l’ Associazione ha stipulato una convenzione con l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, per formare tirocinanti provenienti dalla Facoltà di Psicologia 1 e 2, e ha avviato un programma di collaborazione per la supervisione di tirocinanti provenienti dall’Università di Uppsala in Svezia. Nello stesso anno è stato avviato il progetto “Laboratorio Espressivo”: spazio di socializzazione e creatività rivolto a bambini dai 4 ai 12 anni. Il 17 Novembre 2008 l’Ass.ne ha fatto Domanda di iscrizione al Registro regionale delle Associazioni ai sensi della L.R. 22/99 che è stata accolta a partire dal 18 Gennaio 2009.

Alla fine del primo semestre del 2009, l’Associazione ha concluso, con successo, il progetto “Laboratorio Espressivo”, spazio di socializzazione e creatività rivolto a bambini dai quattro ai dodici anni e, contemporaneamente, seguendo le finalità dello Statuto, ha finanziato l’iniziativa di una gita di un giorno presso La Collina degli Asinelli a scopo terapeutico, rivolta ad un massimo di venti bambini con età compresa tra tre e dodici anni.

Alla fine del primo semestre del 2010, l’Associazione seguendo le finalità dello Statuto, ha finanziato l’iniziativa di una gita di un giorno presso La Fattoria degli Animali a scopo terapeutico, rivolta ad un massimo di venti bambini con età compresa tra tre e dodici anni.

Alla fine del primo semestre del 2011, l’Associazione seguendo le finalità dello Statuto, ha incrementato il lavoro grazie anche al cambio dei locali che ha permesso di accogliere più famiglie ed ha reso operativo il progetto “Genitori e figli: bisogni a confronto”.

Nel 2012 l’Associazione ha investito parte delle donazioni nell’acquisto del test WISH-IV grazie al quale è stata in grado di aderire ad una indagine richiesta dall’Università La Sapienza e dall’Università degli studi di Padova in merito ai disturbi di DSA.

Con l’arrivo della Direttiva del 6 Marzo 2013 del Ministero dell’Istruzione sui Bisogni Educativi Specifici (BES), l’Associazione ha creato il progetto BES venendo in contro alle scuole proponendo un progetto mirato alla creazione per gli studenti in difficoltà un piano didattico personalizzato.

Attualmente siamo attivi sui progetti di cui sopra, che stanno dando la possibilità all’Associazione di integrarsi in un territorio della periferia romana bisognoso della presenza di servizi per la famiglia. La realizzazione del progetto “Diagnosi in età evolutiva”, portato avanti dai nostri consulenti in tutti questi anni, l’Associazione è stata in grado di instaurare una stretta collaborazione con le istituzioni scolastiche del territorio, rispondendo in modo tempestivo alle necessità di diagnosticare problematiche dell’infanzia che incidono sul rendimento scolastico e sul rapporto tra la scuola e le famiglie.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*